Cantini Aurora - opere - La Via Gardigena

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Artisti > Cantini Aurora
Aurora Cantini
Pubblicato 25/03/2017
Scade 30/06/2017
Un percorso letterario molto articolato quello di Aurora, numerose pubblicazioni, sillogi poetiche, narrativa, romanzi:
poesia:
FIORI DI CAMPO, Editrice Il Grappolo, 1993, rieditato 2011
Raccolta d’esordio del 1993, esposta alla Fiera Internazionale del Libro di Torino nel 1994, contiene le poesie giovanili, i ricordi, le esperienze della vita, e su tutto i “fiori di campo”, fedeli compagni silenziosi dell’incedere dell’uomo. E’ una poesia immediata e incisiva, ricca di immagini fugaci e irripetibili, senza replica.”


NEL MIGRAR DEI GIORNI, Edizioni La Conca Roma, 2000
Opera 2° classificata per la Sezione libro edito al 18° Concorso Internazionale di poesia “Giovanni Gronchi” Pontedera, Pisa
Cantini realizza nelle poesie tutto ciò che il suo cuore copia dall’essenzialità delle cose, la sua dolcezza placa ogni irruenza con la poesia del cuore, con il suo messaggio intimo e spirituale che lascia alle persone di pura e buona volontà. Questi pensieri costituiscono il messaggio che la poetessa fa partire dal cuore per altri cuori, questi pensieri sono segmenti di vita che si intrecciano nel pullulare caotico della società di oggi.
UNO SCRIGNO È L’AMORE, Edizioni Centro Culturale Identità, 2007
Opera vincitrice dell’11 edizione del Premio Letterario “Andrea da Pontedera”  
Questa mia terza raccolta si colloca in un'ideale continuità con le altre mie due pubblicazioni: "Fiori di campo"  e " Nel migrar dei giorni". I fiori di campo seguono il migrar dei giorni secondo l'immutato ciclo di vita e di morte nel succedersi delle stagioni, dove si inseriscono, a maglie larghe, le vicende degli uomini.  In questo fuggire dei giorni, noi viviamo la nostra vita e i nostri brucianti drammi, sentendone tutto il peso e rimanendone schiacciati oppure cercando di alleviarne l'angoscia accogliendo ogni giorno l'unico dono che il tempo ci ha concesso, l'unico che può perdonarci degli errori nostri e degli altri, l'unico che può aprirci l'orizzonte sull'eternità: l'Amore.
OLTRE LA CURVA DEL TRAMONTO, LietoColle Editore, 2014, Como
Opera PREMIO DELLA CRITICA nell’ambito della 27^ Edizione del Premio Internazionale di poesia e narrativa “Cinque Terre Golfo dei Poeti – Sirio Guerrieri”, Aulla
Ho ascoltato le poesie degli alberi frondosi che muovendosi nel dolce tra-monto estivo cullavano i miei sogni bambini, o quando, carichi di neve, svettavano al cielo e mi portavano fin lassù, nell’azzurro, con le loro lunghe dita di diamanti. Mi raccontavano, mi consolavano, mi inebriavano di vita, mi amavano teneramente, silenziosamente e per sempre, portandomi oltre la curva del tramonto, fino a raggiungere le stelle.
narrativa:
LASSÙ DOVE SI TOCCAVA IL CIELO, Edizioni Villadiseriane, Bergamo, 2009
Opera MEDAGLIA D’ORO al 3° concorso di narrativa e poesia “Le montagne narrate”, nella Sala dei Balli di Palazzo Sertoli a Sondrio. Organizzazione CAI SEZIONE Valtellinese di Sondrio, Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Università, della Ricerca e Ufficio Scolastico Regione Lombardia
La quotidiana vita contadina negli Anni Cinquanta – Settanta sulle montagne bergamasche vista con gli occhi di un bambino: ricordi, storie di vita, attrezzi, usanze, modi di dire, proverbi, il tutto corredato da 300 fotografie.
UN CAMPO DI STELLE IL MIO RIPOSO
Libretto in memoria di Fra Pacifico da Amora, al secolo Vincenzo Carrara (1883 – 1937), dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, fratino Questuante e pellegrino in terre lontane, imparentato con molte famiglie di Amora e anche di Aviatico. La vita, le testimonianze di chi l’ha conosciuto, i luoghi in cui ha peregrinato, il riposo. Il tutto corredato da oltre 30 fotografie a colori.

COME UNA FIAMMA ACCESA
I 5 fratelli Carrara di Amora di Aviatico, montagne bergamasche (quattro alpini -uno Sergente- e un fante) di cui 3 Caduti al fronte, mentre il primogenito si è spento a casa per le conseguenze della guerra. Solo il quinto, uno dei Ragazzi del ’99, mandato al fronte nel giugno del ’17 (quando aveva già perso 2 fratelli caduti) è morto di vecchiaia nel 1986.
romanzi:
COME BRICIOLE SPARSE SUL MONDO, Aletti Editore, 2012
Opera 1^ classificata nella Sezione Narrativa Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla X Edizione del Concorso Letterario Internazionale “San Maurelio” Ferrara
Opera 2^ classificata alla sesta edizione del premio letterario “Tu, io e i mondi possibili; ricordi tra nostalgia e rimpianto” a Casale sul Sile, Treviso
Il romanzo sulla tragedia delle Torri gemelle, attraverso gli occhi di una ragazza bergamasca in viaggio negli States, e intrappolata nella Torre Nord l’11 settembre 2001.

IL BAMBINO CON LA VALIGIA ROSSA
Opera 4^ classificata alla 7^ edizione del Premio Letterario Sirmione Lugana 2016, categoria Romanzi Premio Graffiti Camuni Narrativa
Opera 2^ classificata alla sesta edizione del premio letterario “Tu, io e i mondi possibili; ricordi tra nostalgia e rimpianto” a Casale sul Sile, Treviso
La storia del piccolo Pietro raccolto dai gendarmi nei primi giorni di gennaio del ’44 dopo che la madre l’aveva lasciato solo, e consegnato al Brefotrofio di Bergamo.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu