Mattioli Elisabetta - romanzi - La Via Gardigena

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Artisti > Mattioli Elisabetta
Elisabetta Mattioli
Pubblicato 24/04/2017
Scade 30/10/2017
L'isola di Ortigia
Una donna e la sua voglia di cambiare il destino…
Irene è giovane, vive nella provincia romana, circondata dall’affetto dei suoi genitori, lavorano tutto il giorno per cercare di non farle mancare nulla. Purtroppo serve a poco, la ragazza vuole essere come alcune compagne di scuola, conducenti una vita opposta rispetto alla sua. Non sopporta più un simile ménage, va a vivere a Roma, subito dopo il diploma. Per mantenersi all’università, lavora come cameriera in un ristorante, gestito da un losco figuro, che non esita di metterle le mani addosso, resiste solamente perché l’aspetta una nuova vita a New York. Pochi giorni dalla partenza ha una relazione sessuale con un cliente del ristorante. L’uomo sparisce nel nulla, ma per lei rappresenta “l’iniziazione” verso la scoperta di sé stessa. Nella “Big Apple”, lavora senza sosta, guadagna molti soldi, diventa amica intima e braccio destro del capo, oltre a condurre una vita sessuale intensa, coinvolgente, atta a soddisfare il piacere, evitando i legami sentimentali.
La vita continua in questo modo, fino a quando…
Irene conosce un uomo, si chiama Claudio, ne sente la diversità rispetto ai soliti amanti, cerca di “controllarlo”, oppure tenta in ogni maniera, di entrare nella sua testa, ma è sfuggente come un serpente, pur essendo amico del suo capo, non riesce a catturarlo nella rete. Vorrebbe lasciarlo…ma una strana forza glielo impedisce. Tutto si complica, quando torna nella sua vita, l’ex – amante romano di qualche anno prima. Improvvisamente, finisce all’interno del vortice, fatica ad uscirne…inoltre l’incontro con il “vecchio compagno di letto”, risulta essere più complicato del previsto, a tratti anche pericoloso. La sparizione di Claudio, poi uno strano incidente assieme al capo, le sconvolge completamente ogni singolo attimo della vita, non sa più come comportarsi, ed è lo stesso amico/capo, a “mandarla” in vacanza “forzata” in Sicilia. Sul momento non vuole partire, l’idea di rimettere piede in Italia, la getta nella malinconia, inoltre le sembra di fuggire dai problemi…ma alla fine prende quel maledetto aereo. Quando giunge a destinazione, vorrebbe tornarsene subito indietro, ma un incontro inaspettato, la costringe a mettersi in discussione, Al contrario si lascia trasportare senza la minima riserva dalla corrente impetuosa degli eventi…

Catia
Catia è una donna “moderna”, vive nella città di Milano, ha un bel negozio e vende solo capi d’abbigliamento per donne! Perfino il nome del locale è…Pour femme. Lei è molto impegnata con il lavoro, per gli amati vestiti, ha tralasciato anche l’aspetto sentimentale, nemmeno si ricorda quando è stata la sua ultima relazione (seria). A dire la verità…preferisce gli incontri occasionali, poiché non implicano i sentimenti, sono poco impegnativi e soprattutto riesce a controllarli tranquillamente, riuscendo a gestire il gioco.
Desiré
Desiré è una giovane donna, come c’è ne sono tante in giro, appartiene all’alta borghesia francese, ha avuto la fortuna di frequentare scuole prestigiose, trovare il lavoro dei suoi sogni, nei suoi progetti è presente perfino la Cina. Lei possiede un grazioso appartamento, non le manca il denaro e può spendere cifre astronomiche in abbigliamento. Viaggia spesso per lavoro, non le manca certamente la vita mondana.
Il suo “ménage” susciterebbe l’invidia di molte persone, invece…Desiré non è felice.
Profumo salato
Il profumo accolse la giovane donna nella stanza, scivolando lentamente nella sua pelle, fino alla totale penetrazione dentro le sue cellule. In un istante il cuore iniziò a battere veloce quanto un uragano estivo gettandola fra le braccia di un muto stordimento. Lei si sentiva smarrita sola e invasa….
La “nostra” lei si chiama Laura e sta vivendo un…Rewind.
Laura è la classica donna in carriera, stracolma di responsabilità, di clienti noiosi, di clienti pretenziosi ed infine di clienti capaci di romperle le scatole anche nel week end, con le loro richieste assurde. La sua personalità è “ambivalente”, nel lavoro non si risparmia ed in ogni caso riesce a mantenere il controllo, è considerata da tutti un piccolo “squalo”.
Invece in campo sentimentale è molto diversa…
Laura è timida e leggermente impacciata con gli uomini che l’attraggano. (anche se corrisposta). In un bar incrocia lo sguardo di un uomo, gli raccoglie il cucchiaino, glielo porge e…ha il coraggio di invitarlo! Il loro è solo uno scambio di “iride”, si fiorano le mani, un contatto veloce ma intenso… forse non si rivedranno mai più! Lei vuole rivederlo a tutti i costi, quindi segue l’istinto (tanto per cambiare) per la prima volta nella sua vita, mette da parte la proverbiale timidezza ed invita l’oggetto del desiderio in ufficio.
In verità l’uomo le ricorda qualcuno…qualcosa…oppure una sensazione passata…Remember. L’uomo incontrato al bar accetterà l’invito di Laura?
Inoltre… Chi oppure cosa le ricorda? Se leggerete il racconto, scoprirete il mistero…
Il treno
Chiara lavora per una Multinazionale, ha sempre vissuto a Milano, la sua città natale, da lei considerata fredda e poco accogliente, l’unica vera amica vive a Miami nell’assolata Florida, nella quale trascorre le vacanze natalizie e il periodo estivo. In realtà è molto sola, un giorno l’obbligano a lavorare nella “città eterna”. Improvvisamente inizia a fare avanti e indietro con Roma, ed in breve tempo si “innamora” della Capitale e decide di acquistare un appartamento proprio lì. Durante un viaggio in treno, incrocia lo sguardo di uno sconosciuto, senza rendersene conto inizia a fissarlo con “avidità” e stranamente arrivano a fare sesso. Si risveglia nuda, ma almeno ha “vissuto un sogno”, sembra che sia terminato tutto, invece rivede il medesimo sconosciuto proprio sul posto di lavoro. E’un futuro socio in affari, deve rivederlo in serata e a cena in un noto ristorante. Si sente inquieta, alla fine riesce ad andarci e pur volendo resistere alla tentazione, cede e si fa trascinare dalla passione. Lo fa pienamente, mette in un angolo le sue paure di non essere mai all’altezza della situazione. Il mattino ha un’amara sorpresa, l’uomo è sparito nel nulla, è disperata e se ne torna a casa, ben decisa a dare sfogo alle lacrime. La vita è triste, soprattutto per le persone come Chiara, ma ogni tanto il suono del campanello può regalare un sorriso, e…
La sacerdotessa
Eleni è una Sacerdotessa greca, votata al culto della Dea Hera, deve rispettare il voto di castità e restare illibata per tutta la vita. I suoi genitori l’obbligano ad entrare nel Tempio, quando è molto giovane. Lei non ha scelta, viene costretta a cedere al loro volere. In realtà si comporta in maniera opposta, di natura volitiva, segue la strada del piacere, ha relazioni con uomini diversi, senza mai farsi coinvolgere sentimentalmente, per ottenere lo scopo prefissato, compie ogni gesto possibile, arriva a sporcarsi le mani di sangue innocente, sacrificando una schiava al suo servizio, per avere sbagliato, ma non cambia nulla, continua a perseguire la lussuria. La situazione cambia, quando conosce Khloe, una schiava dalla pelle ambrata, con natali regali, in breve tempo diventa, la sua confidente, ancella prediletta e complice ideale, nei rapporti con gli uomini. Purtroppo l’amante del momento, ha un approccio con la fanciulla, in lei scatta la voglia di vendicarsi, per portare a termine il piano è disposta a tutto, ma il destino gioca la sua partita, costringendola a prendere delle decisioni, le porterà avanti a tutti i costi…
Tiziana
Tiziana è una giovane donna appartenente all’alta borghesia milanese, lavora senza sosta nello studio di architettura ereditato dopo la morte della madre avvenuta qualche anno prima. La nostra protagonista sembra l’emblema della felicità. Guida una splendida Ferrari, veste sempre alla moda, frequenta party e il bel mondo, inoltre ha assunto il ruolo di Presidentessa, ricoperto da sua mamma. Vive nel luccicante ambiente, nel quale nuotano i soldi, qualsiasi persona farebbe i salti di gioia se fosse al suo posto, invece lei si sente sola ed ogni sera quando rincasa l’attende l’agghiacciante nulla. Durante una delle numerose feste, fa un incontro inaspettato, i suoi occhi incrociano uno sguardo maschile. L’uomo si presenta con il nome di Riccardo, è bello, affascinante, intrigante e sensuale, lei vorrebbe non cedere alla tentazione ma precipita ai suoi piedi. Il loro incontro rappresenta l’esplosione dei sensi, vive alcuni momenti incredibili e quando lui al mattino dopo le propone di rivedersi ad una mostra, Tiziana accetta senza pensarci due volte. Si reca nel suo negozio preferito, acquista un numero imprecisato di abiti, segue le sensazioni e va a Palazzo Reale. Tra gli amanti scatta ancora il desiderio, per loro è impossibile resistere e fanno sesso senza freni, ma le favole non “esistono”, quella stessa notte lei si risveglia in una stanza buia, invece di Riccardo trova un biglietto, il messaggio che vi è scritto è ambiguo, alla fine se torna casa ed è nuovamente triste e sola.
Però, l’apparenza spesso può ingannare e…
 
Torna ai contenuti | Torna al menu